Crea sito

Menu cellulare

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Fiabe brevi Tartaruga ingorda Fiabe brevi Tartaruga ingorda – Foto di Daniel Sempértegui – CC BY-NC-ND 2.0

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Se questa favola ti piace, condividila per cortesia sui social network e metti mi piace alla nostra pagina Facebook (clicca qui).

Le migliori fiabe e favole per bambini

Favole per i bambini che belle! Chi non ha un figlio o un nipotino a cui volere bene, oppure piccoli angeli da tenere a bada a casa o a scuola. Spesso i bambini però hanno bisogno di sentire storie, favole e fiabe, ma anche leggende o racconti. E diciamoci la verità, ben pochi conoscono le favole migliori.

Noi abbiamo perciò selezionato le migliori fiabe e fiabe per bambini, classiche e moderne. Molte di queste favole sono tramandate di generazione in generazione e sicuramente piaceranno ai vostri figli perché sono facili, brevi e con una morale.

Eccovene un paio delle migliori favole in circolazione con una bella morale.

Se ti sei perse le altre guarda la pagina le migliori Favole per bambini .

La tartaruga ingorda

Un giorno una tartaruga era a passeggio nel bosco.

Ad un certo punto incappò in un tappeto di funghi dal profumo delizioso.

“Mmh, che buon profumino, ino, ino ! E quanti sono! Sai che farò ?” disse fra sé “Me ne andrò solo quando li avrò finiti tutti!”

In quel momento un’antilope dal mantello rosso piombò tutta affannata dove si trovava la tartaruga.

“Puff! Puff! Non ce la faccio più” disse l’antilope e poi si voltò terrorizzata “ Scappa!” urlò “I cacciatori mi stanno inseguendo e in meno che non si dica saranno qui.”

La tartaruga si guardò le zampe, si massaggiò la pancia e rispose “Non posso scappare, devo prima mangiare tutti questi deliziosi funghi!”

“No, non c’è tempo” la incalzò l’antilope “Sono qui. Li sto sentendo arrivare. I cacciatori! Se ci trovano qui, ci uccideranno!”

La tartaruga si massaggiò ancora la pancia.

“Prima fammi mangiare questi deliziosi e profumati funghetti!” rispose la tartaruga.

L’antilope la guardò negli occhi e disse “Non so più come dirtelo! Se vuoi salvarti il guscio, scappa!”

La tartaruga abbassò il sopracciglio, ormai convinto.

“Va bene, va bene. Ma fuggirò questa sera.”

L’antilope strabuzzò gli occhi, dondolò il capo e prese a correre via, spaventata.

Dopo poco arrivarono i cacciatori con i cani. Un segugio si mise davanti alla tartaruga con la bocca piena di funghi. La fiutò poi la prese e la portò al cacciatore che aveva già l’acquolina in bocca per la cena.

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Fiabe brevi Tartaruga ingorda – Foto di Elena Kalis – CC BY-NC-ND 2.0

Fiabe brevi Tartaruga ingorda

Il cane riconoscente

In una foresta viveva un maestoso leone, re di tutti gli animali e imperatore di più di ottocento leoni.

Però, più il leone diventava grande e invecchiava e più il suo fisico si indeboliva.

Un giorno capì di perdere la vista e si domandò: “ Forse è meglio comprarmi un paio di occhiali” ci pensò su “Ma non esistono occhiali per leoni! Come farò?”

Un giorno stava camminando per la savana e i suoi ottocento leoni lo seguivano. All’improvviso si senti un gran fracasso. Il leone non vide un pozzo e vi cadde dentro.

“Ohi! Ohi! Che dolore!”Mamma mia che botta! ” poi si rivolse ai leoni “Aiutatemi!”

Gli ottocento leoni lo guardarono e lo abbandonarono.

Arrivò un cane sentendo i lamenti del leone. Guardò nella buca e disse:

“Il mio re! Per molti anni ho potuto vivere tranquilla in questa foresta e mi sono sfamato senza temere nulla poiché il mio re ha sempre vigilato su di noi. Ci ha sempre dato sicurezza. Come potrei ora abbandonarlo qui ? Sarei un meschino e un ingrato.”

Il cane fiutò l’aria e aguzzò la vista, poi ebbe un’idea. Corse al vicino fiume e cominciò a scavare a più non posso fino a quando riuscì a far entrare l’acqua del fiume nel pozzo.  L’acqua salì piano piano nel pozzo fino a quando il leone poté così venire a galla e salvarsi.

Sperando di esservi stati di aiuto, vi auguriamo una buona lettura e una buona notte per i vostri bambini!

© Riproduzione riservata. Il presente articolo può essere riprodotto soltanto in parte ed esclusivamente con il consenso della Direzione del blog. Potete chiedere specifica autorizzazione scrivendo un commento a fondo pagina, a cui sarà data risposta in tempi brevi. Se l’autorizzazione sarà concessa, è obbligo per il richiedente citare la fonte e l’indirizzo internet dell’articolo.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento