Crea sito

Menu cellulare

Problemi di coppia e reazioni comuni

Problemi di coppia e reazioni comuni

Problemi di coppia e reazioni comuni

Problemi di coppia e reazioni comuni – Foto di Leo Hidalgo – CC BY-NC 2.0

Problemi di coppia e reazioni comuni

Problemi di coppia e reazioni comuni

Se questo articolo ti piace, condividilo per cortesia sui social network e metti mi piace alla nostra pagina Facebook (clicca qui).

Se sei arrivato o arrivata a questa pagina è probabile che tu stia vivendo problemi di coppia o che tu possa temere alcuni segnali in tal senso. Un rapporto affettivo è spesso complicato e, nonostante ci si conosca, in realtà vi è sempre un lato oscuro della propria personalità. Questo lato spesso esce anche nei sogni e parla a se stesso, aiutando ad identificare i segnali di una crisi di coppia.

Nel precedente post abbiamo parlato dei segnali di una crisi di coppia, in questo post invece analizzeremo i comportamenti e le reazioni dai quali scaturiscono i problemi di coppia e un matrimonio in crisi.

Il linguaggio del corpo è la prima cosa da tenere sotto osservazione. Il corpo è sempre importante perché rispecchia una volontà che a parole spesso non viene riferita. Una situazione conflittuale può perciò essere latente. A livello di corpo accade tuttavia sempre qualcosa di evidente, dall’aumento della frequenza cardiaca alla pressione del sangue, da posture a movimenti. Sono queste reazioni e comportamenti inconsci che devono essere compresi per capire se nella coppia qualcosa non va.

A volte è utile stemperare le tensioni grazie a risate, sorrisi o semplici scuse. Altre volte, tuttavia, se il partner è schivo e rifiuta in ogni modo di stemperare il conflitto è cosa buona evitare taluni comportamenti e cercare altre strade.

Ci sono però piccoli accorgimenti per evitare che una situazione conflittuale nella coppia sfoci in una vera e propria crisi. Eccoli.

Problemi di coppia e reazioni comuni

Non evitare i conflitti

Prima cosa. Nessuna coppia è perfetta. Anche la più bella coppia non evita i conflitti, ma cerca di superarli senza calpestare umanamente e intellettualmente l’altro o l’altra.

Criticare solo il problema

Seconda cosa. Mai criticare tutta la vita di coppia. Le discussioni e i conflitti non dovrebbero mai essere generalizzati all’insieme della vita di coppia, ma solo al problema. Il problema è il problema, non è mettere davanti tutta la vostra esistenza e criticarla . Sappiate parlare. Confrontarvi e trovate sempre una soluzione al problema, che sia un modo di fare, una vacanza, l’educazione dei figli, eccetera.

Problemi di coppia e reazioni comuni

Problemi di coppia e reazioni comuni – Foto di Simon Page – CC BY-NC-ND 2.0

Mai portare la discussione sul piano personale

Terza cosa. Anche portare la discussione sul piano personale o riportare a galla situazioni del passato portano la coppia verso una crisi difficilmente superabile. Rievocare il passato non è mai utile. Rievocare ciò che fu avviene perché la conflittualità non è mai stata superata. Quel che è stato è stato. La coppia vive ora. Deve risolvere il problema ora. Tutto il resto è aria fritta che rischia di bruciarvi.

Ricordatevi che la famiglia perfetta, quella che ride e scherza sempre, è un costrutto pubblicitario. Nella famiglia si ride, si scherza, si litiga ma poi si devono trovare le soluzioni, ognuno deve essere pronto ad assumersi la sua parte di ragione e di colpa.

© Riproduzione riservata. Copyright Sorridi alla Vita – In Vita Veritas (http://invitaveritas.altervista.org ) . Il presente articolo può essere riprodotto soltanto in parte ed esclusivamente con il consenso della Direzione del blog. Potete chiedere specifica autorizzazione scrivendo un commento a fondo pagina, a cui sarà data risposta in tempi brevi. Se l’autorizzazione sarà concessa, è obbligo per il richiedente citare la fonte e l’indirizzo internet dell’articolo.

, , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento