Crea sito

Menu cellulare

Recensione La Nuova Era di Aldo Parisi

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Scrittori emergenti Aldo Parisi . Foto concessa dall’autore

Avevo imboccato mio malgrado una strada sconosciuta ed impervia. Una strada che ormai avrei dovuto seguire fino alla fine. Non conoscevo che cosa la Sorte mi avrebbe riservato, ma conoscevo il modo di camminare su quella strada. Dovevo andare diritto, senza guardare cosa lasciavo alle mie spalle, perché tutto ciò che superavo, era la morte di un’occasione. Non dovevo avere paura, né timore di quello che sarebbe accaduto in seguito.

La mia via era la via giusta e solo la paura e i sentimenti negativi potevano fare di me un mostro, un fenomeno che avrebbe distrutto quel poco di buono che avrei fatto in futuro. Era una strada che sapevo di avere imboccato per caso, ma non dovevo lasciare che il Destino continuasse a guidarmi come uno strumento per il volere e per uno scopo di chicchessia. Avevo da perdere nulla o tutto. E anziché perdere il nulla che avevo, ero disposto a perdere tutto quello che avrei guadagnato in seguito. Ero pronto. E feci il mio primo passo per quella strada senza ritorno.

La Nuova Era di Aldo Parisi

Aldo Parisi, toscano, autore del libro La Nuova Era che gentilmente ci ha inviato in anteprima il libro e ci ha concesso un’intervista esclusiva.

Ciao Aldo, spiegaci in poche parole chi sei.

Aldo è un “vecchio” scrittore che si è sempre tenuto le proprie opere chiuse in un cassetto, fino a quest’anno. Poi ha deciso di “mettersi in gioco” con il suo ultimo romanzo “La Nuova Era” ed è andata bene.

La Nuova Era di Aldo Parisi finalista Premio Streghe, Vampiri & Co.

Tanto bene da essere stato finalista ad uno dei maggiori concorsi letterari italiani, il Premio Streghe, Vampiri & co. Complimenti. Qual è stata l’idea di partenza che ti ha portata a scrivere “La Nuova Era”?

Questo romanzo e gli altri due che seguiranno hanno radici lontane, negli anni 90 del secolo scorso, nati da un “sogno ad occhi aperti” di 10 secondi. Il fatto è che siamo già in una Nuova Era e l’intero mondo ci è sprofondato lentamente a partire dal 11 settembre 2001 e più velocemente a partire dal 2009. Tutto intorno a noi è cambiato. Ci stiamo confrontando con la diversità di ogni genere, ordine e grado, con razze e religioni diverse, con idee diverse e con un relativismo che crea divisioni ideologiche e politiche.

La globalizzazione sta facendo emergere diversità con cui non siamo ancora in grado di confrontarci serenamente. Da qui nasce l’idea del libro, di come il mondo sia molto più complesso di quello che crediamo, di come una o più fazioni, chiamale partiti, idee, razze o come volete chiamarle, possano agire in un sottobosco sociale e culturale precario. E i rischi sono davvero molteplici. Non tutto è come sembra e si vive sul filo di un rasoio.

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Recensione La Nuova Era di Aldo Parisi

Recensione La Nuova Era di Aldo Parisi

Ti ringraziamo innanzitutto per averci inviato in anteprima nazionale (dopo il concorso ovviamente) il tuo libro. Lo abbiamo letto tutto d’un fiato e ci è sembrato davvero piacevole, fluido, interessante e avvincente. E’ subito balzato all’occhio un continuo ammiccamento a più generi letterari. Perché?

Perché è la vita del protagonista. Viviamo tutti in un mondo dove c’è un po’ di thriller, di giallo, di romanzo rosa e, infine, di orrore. Il protagonista è un uomo, comunissimo, che potrebbe essere qualsiasi lettore, potrebbe essere chiunque di noi. E’ uomo, è padre, è lavoratore. Solo che piano piano cambia, come ci cambia la vita. Volente o nolente, viene preso dal fascino del potere, se ne nutre e viene logorato da esso per poi esserne annientato. E tutto questo senza sapere se sia vittima o carnefice, se opera per il bene o per il male, se sia portatore di luce o di tenebre. Come tutti noi, appunto.

Romanticismo e complottismo

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Nel tuo libro sono presenti azione, romanticismo e complottismo, con un finale che può passare veramente alla “Storia”, se, come noi della Direzione, vi abbiamo visto una metafora dell’abuso e della violenza mentale cui ogni giorno noi stessi siamo sottoposti dai mass media e dai social e che ci cambia profondamente, senza che ce ne rendiamo conto.

Questa “Nuova Era” è un lento fluire verso il cambiamento delle nostre abitudini. Sui media, e ancora più su Internet e sui social, c’è il tentativo volente o nolente di imbrutire e di impoverire le menti. Questo “gioco” corre il rischio di portare a masse di persone senza una volontà propria, uniformata ad un unico “sapere”, ad un’unica verità, senza altro scopo che cercare di rendere gli altri, quelli non uniformati, come loro. Il rischio finale è ridurre tutto alla voce della violenza, fisica o morale, contro chi non è delle proprie opinioni. E per farlo occorre “uccidere” nei pensieri e nei sentimenti chi non si uniforma, proprio come i protagonisti di questo libro.

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Qualcuno dirà: è il solito libro sui vampiri.

Assolutamente no. Se ne discosta parecchio, soprattutto dagli ultimi vampiri visti in questi anni sia nell’editoria che nel mondo del cinema. C’è politica, ci sono complotti, ci sono attentati, ma c’è anche umanità, valori come amore, amicizia, onore, fiducia. I vampiri siamo noi, sono tra noi, si cibano dei nostri pensieri e dei nostri sentimenti. Nel libro viene fuori un pericoloso connubio di diversità che rendono esplosivo la società che tutti conosciamo. Il loro ruolo, poi, è sì presente, ma sono come noi, come umani, che godono di potere e lo usano per i propri scopi. Proprio come i giochi di potere di noi uomini. Una realtà alternativa in cui si evolve la trama.

A noi è piaciuta molto la complessità del protagonista. A te, invece, quale personaggio del tuo libro piace di più e perché?

Anche a me, ovviamente, il protagonista. Simone è un personaggio complesso, vivo, con importanti valori di base, con ideali di unione e fratellanza, ma che, al contempo, si trova a vivere una realtà diversa e a gestire impegni che lo cambieranno profondamente.

E se ti dicono che il libro non piace?

Pazienza, non succede nulla. De gustibus non disputandum. Ci sono fior fiori di scrittori che sono bravissimi, ma a molti non piacciono. Se non piace il mio libro, avranno le loro buone ragioni.

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Come ti senti in questo momento e cosa ti aspetti da questa esperienza?

Sono contento di avere scritto questo e gli altri due romanzi che ne seguiranno. Sto infatti scrivendo il capitolo conclusivo. Cosa mi aspetto da questa esperienza ? Di farvi passare alcune ore di divertimento. Per il resto, il mondo va avanti anche senza che io entri nell’Olimpo degli scrittori.

Dove è possibile ordinare il tuo libro (in libreria, online, ecc.)? Indica una zona geografica dove è facile trovarlo.

Ovunque! Potete trovare il libro online, sia in ebook che cartaceo, sulle più importanti piattaforme (Youcanprint, Amazon, IBS, Feltrinelli, Goodbook.it, Libreria Universitaria, Deastore, Apple IBook Store, Google Play Store, KoboBooks, Libreria Rizzoli, Hoepli, L’Unità, Il Fatto Quotidiano ecc.) e cartaceo, su ordinazione, in oltre 4.500 librerie italiane (Feltrinelli, In Mondatori, IBS, HOEPLI ecc.).

Passiamo a qualche domanda generale, anche un po’ “personale”. Ti è mai venuto il blocco dello scrittore?

Più che il blocco dello scrittore, a volte mi è presa la stanchezza (ndr sorride). Capita a tutti di trovare un impedimento o per poca creatività o, appunto, per stanchezza.

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Hai mai scritto qualcosa dopo averla sognata?

Ho sempre desiderato scrivere basandomi su un mio sogno, ma non ci sono riuscito, a parte un piccolo racconto. La Nuova Era è frutto di un sogno ad occhi aperti.

Stai pensando a un futuro in cui la scrittura diventerà sempre più importante per te oppure la scrittura sta solo occupando una parentesi temporanea della tua vita?

Mi piace scrivere e questo mi basta. E’ una passione che non mi abbandonerà mai.

Convinci chi sta leggendo questa intervista a leggerti e specialmente a comprarti. Vietate le minacce, ammesse le suppliche. Vai.

Ti piace il thriller, l’avventura, ti piace l’azione? No? Meglio. Potresti correre il rischio di scoprire una verità che pochi conoscono. Ti piacciono? Allora preparati al viaggio, ma non sarà indolore. Buona lettura!

Grazie mille, Aldo, sei stato molto gentile a concederci questa intervista in anteprima nazionale.

Amici del blog, segnatevi il nome di Aldo Parisi e del suo libro La Nuova Era per la vostra prossima lettura.

Scrittori emergenti Aldo Parisi

La Nuova Era

Recensione La Nuova Era di Aldo Parisi

Recensione La Nuova Era di Aldo Parisi

Titolo: La Nuova Era

Genere: Thriller, Giallo, FantaPolitico, Horror

Trama: Simone Allegretti è giovane ma si è macchiato di un tremendo delitto. Ha ucciso un vampiro, suo amico, per pietà. Anziché essere ucciso dal maestro dell’amico, viene introdotto in una società occulta, frutto di un patto tra uomini e vampiri e ne diverrà custode, nel perenne dilemma di chi sia vera preda e chi sia vero predatore.

Tra attentati, giochi politici e realtà alternative, l’onorevole Allegretti dovrà combattere contro un’ombra che minaccia l’intera umanità. La depravazione e la degenerazione del potere.

Perché il potere logora.

E’ giunta la Nuova Era.

Booktrailer 

Sito del libro comprensivo del “gioco dei personaggi”

Pagina ufficiale dell’autore 

Scrittori emergenti Aldo Parisi

Dove acquistare in questo momento il libro cartaceo (su ordinazione in 4500 librerie italiane o ordinandolo sui seguenti siti):

AutoreAmazonIBSMondadori StoreLibreria Rizzoli Corriere.itLibreria Universitaria – Unilibro – Goodbook – 

Dove acquistare l’ebook :

Amazon (Kindle) Google Play Store – Excalibooks – 9am

Hai scritto un libro anche tu ? Scrivimi !!!!!

Per cortesia, condividi questa intervista sui social network e aiuta Aldo a far conoscere il suo libro

Ndr: questa intervista è stata rilasciata senza fini commerciali

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento