Crea sito

Menu cellulare

Tutti gli aumenti di tasse nel 2015

Tutti gli aumenti di tasse nel 2015

Tutti gli aumenti di tasse nel 2015

Tutti gli aumenti di tasse nel 2015

Tutti gli aumenti di tasse nel 2015

Se questo articolo ti piace, condividilo per cortesia sui social network e metti mi piace alla nostra pagina Facebook (clicca qui).

Con il nuovo anno arrivano gli aumenti per gli italiani, ormai sfiniti dalle tasse.

Dopo aver parlato di benzina e sigarette si passa all’aumento del prelievo fiscale sui giochi e sulle slot machine che passa dal 13 % al 17 % delle vincite con le slot e dal 5 % al 9 % sulle videolotterie.

In tema di previdenza complementare (fondi pensione) l’imposta sostitutiva aumenta dal 11 % al 17 % sulla rivalutazione del trattamento di fine rapporto. Per i professionisti passa dal 20 % al 26 %.

Quello che più preoccupa gli italiani è però l’aumento dell’IVA non del tutto scongiurato a ottobre del 2015. Sarà solo posticipato ? Si parla del 1 gennaio 2016 e andrà al 26 % annichilendo di fatto tutta l’economia italiana.

Dal 1 marzo 2015 inoltre anche il TFR sarà soggetto a tassazione IRPEF ordinaria e non più a tassazione separata in un’unica soluzione al termine dell’attività lavorativa.

Ma non è finita, arriverà la Superanagrafe dei conti correnti. In queste ore la legge di stabilità sta rivoltando le procedure ISEE (leggi qui) per l’incrocio di dati che serviranno ai controlli fiscali e ai controlli sulle dichiarazioni, dalla quale arriveranno ulteriori sanzioni per chi volente o nolente ometta certe dichiarazioni e arriveranno ulteriori aumenti dovuti alla limitazione imposta dalle nuove regole ISEE.

Ma cosa sta accadendo a questa Italia ?

Il nostro personale avviso è che il Grande Fratello italiano (Governo, Parlamento, partiti, ecc.) stia correggendo, a danno degli italiani, il proprio futuro, cercando di incassare più quattrini al momento, forse per coprire alcuni costi “occulti” impossibili da dare in pasto all’opinione pubblica, e impoverendo il suo popolo che tra 20/30 anni si troverà a morire letteralmente di fame, senza avere alcun servizio.

Questo gioco è purtroppo un gioco al massacro, se non verranno attuate delle contromisure, perché si potrebbero aprire scenari catastrofici sul tessuto sociale italiano, nonché aprirsi la strada a ricorsi storici che tutti temono.

Iscriviti alla newsletter se vuoi rimanere aggiornata/o!

Buona Vita!

© Copyright Sorridi alla Vita – In Vita Veritas (http://invitaveritas.altervista.org )

, , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento